Archivi categoria: precariato

Alla stazione c’erano tutti pure il LAB8

il 5,6,7 novembre ci si vede alla leopolda per prossima fermata - Italia

Alla stazione c’erano tutti (con gli occhi rossi ed il cappello in mano direbbe De Andrè) e alla stazione Leopolda a Firenze, il 5,6,7 ci sarà anche il LAB8. Fin dal lancio all’ARCI Bellezza di Milano infatti abbiamo partecipato attivamente al contratto a Progetto di Andiamo OLTRE che usa strumenti, tempi e modi propri del nostro far politica. Come progetto abbiamo allora scelto di dedicarci al mondo del lavoro precario unendo esperienze, dati, emozioni e risposte che la politica ufficiale spesso non sa esprimere nel modo adeguato. Passando dalle tappe di Luglio a Genova e Albinea, di Torino a settembre e di Cortona a Ottobre abbiamo continuato ad affinare strumenti e creare una rete di collaborazioni e suggestioni in giro per la penisola. Questo work in progress si è concretizzato nel DVD di Mondo precario – istruzioni per l’uso. Uno strumento in continua evoluzione e messo a disposizione in modalità copyleft che contiene interviste, dati e alcune proposte. Con un esempio di possibili modalità di comunicazione alternative come le bancarelle di frutta, verdura e proposte con tanto di strillone democratico di al mercato del lavoro.

Alla stazione di Firenze scendiamo carichi di bagagli pesanti:

1)Porteremo con noi le proposte raccolte in questo periodo da esperti qualificati sugli aspetti che son risultati più sentiti dalle esperienze osservate.

2) approfondiremo le idee di riforma del mercato del lavoro emerse nell’assemblea nazionale del PD e portate in piazza con il mercato del lavoro

3)sosterremo la proposta del reddito minimo garantito europeo

Come laboratorio 8 abbiamo individuato quindi tre priorità dall’esperienza che abbiamo raccolto:
Formulare una proposta Di reddito minimo garantito come legge nazionale, Implementare lo statuto dei lavoratori autonomi per dar diritti e far uscire dalla finzione delle finte partite IVA milioni di lavoratori e infine sostenere la reale applicazione della legge 53 per il diritto alla famiglia che promuova l’idea che far entrare nel mercato del lavoro più gruppi sociali è un moltiplicatore di ricchezza e benessere per tutti.

Dall’appuntamento di Firenze ci aspettiamo che le nostre proposte e quelle di chi verrà da tutto il paese alla stazione della Leopolda ci permettano di evitare il binario morto delle polemiche di partito, dei furori distruttivi, dei piccoli giochi di potere e dei noiosissimi quanto inutili discorsi autoreferenziali per guadagnarci il biglietto per la freccia rossa che ci porti verso la Repubblica che vogliamo.

Annunci

mondo precario, istantanee di futuro

20 settembre, in via XX al numero 20, apriamo la porta del mondo del lavoro

Il percorso del viaggio di Mondo Precario è cominciato a Luglio con la raccolta delle impressioni di vita dei precari e le opinioni della politica e dei sindacati sulla condizione di vita Precaria raccontate nel DVD di Mondo Precario , istruzioni per l’usoLa seconda tappa, questa volta in piazza è stata quella di andare “al mercato del lavoro” il 20 settembre  portando per la strada le proposte del PD in tema di mondo precario e offrirle ai passanti. Adesso la terza tappa del viaggio del Lab 8 e il lavoro nel mondo precario vuole occuparsi del futuro che vorremmo provando a costruire delle “istantanee di futuro” sul mondo precario oggi e su quello che le persone vorrebbero che fosse attraverso le idee di esperti e semplici cittadini. Abbiamo così deciso, in collaborazione con Rita Castellani di provare a fare un “carotaggio” del mondo precario con un piccolo questionario che trovate qui e che vi invitiamo a compilare e con una serie di domande concentrate sul precariato in generale e su 3 spicchi del mondo precario, gli espulsi dal mercato del lavoro, le donne e le partite IVA.  I risultati saranno condensati in piccole cartoline per il futuro che saranno presentate a Cortona a Firenze il 5,6,7 novembre alla Leopolda per prossima fermata, Italia e messo a disposizione di chi vuol usare il DVD di Mondo precario in ogni luogo di discussione e confronto del PD come strumento per raccontare  e ragionare di proposte concrete per uscire dalla trappola della precarietà. Chi volesse partecipare alla realizzazione di questo terzo capitolo o condividere con la sua esperienza ci scriva o ci mandi la sua istantanea della precarietà.

ecco  le domande che stiamo rivolgendo agli esperti:

PARTITE IVA

1) dentro la categoria c’è un po’ di tutto. Come si fa a sostenerle (sia quando sono veri lavoratori autonomi, sia quando sono dei dipendenti di fatto) senza regalare benefici anche agli evasori fiscali?

2)  quali controlli sono previsti per accertare che il lavoratore con P.A. non sia di fatto un dipendente? dove e come si può migliorare ? le eventuali sanzioni sono efficaci ?

DONNE

1) Come si affrontano i costi della maternità per evitare che pesino troppo sui giovani, sulle giovani donne ma anche sulle imprese?

2) lavoro femminile: a volte anche facilitazioni come la flessibilità d’orario su base settimanale e mensile o il telelavoro potrebbero permettere alle donne di tornare al lavoro più velocemente o con meno problemi dopo una maternità. Qual è lo strumento regolamentare più adeguato e incisivo per incentivare forme di intervento di questo tipo? Leggi ? Contratti ? altro ?

4) come si fa a farsi che le PMI siano incentivate ad assumere a tempo indeterminato piuttosto che con contratti atipici?

5) I contributi versati dai precari non sono sufficienti a creare una pensione dignitosa, come risolvere il problema?

GLI ESPULSI

1) I lavoratori poco qualificati o quelli che hanno superato i quarant’anni, incontrano particolari difficoltà a rientrare nel mondo del lavoro se la loro posizione precaria si trasforma in disoccupazione. Di cosa c’è bisogno? La formazione serve a qualcosa oppure bisogna cercare altre strade? E se serve, come deve essere fatta?

2) espulsi dal lavoro: come e dove trovare nuove risorse per sostenere il reddito degli espulsi dal lavoro o dei precari e per favorirne fiscalmente la nuova assunzione o la stabilizzazione ? il riordino degli strumenti esistenti è sufficiente ?

il 20 settembre al mercato del lavoro e OLTRE

Venghino siori e siore venghino!!!

il 20 settembre in via XX al civico 20 alle 18 andiamo al mercato del lavoro - proposte del PD offresiIl 20 Settembre alle ore 18.00 in Via XX Settembre, all’altezza del numero civico 20 (davanti a Zeffirino) andiamo tutti al mercato del lavoro.

Nel giorno della breccia di Porta Pia vogliamo aprire, spalancare le porte del nostro Paese. Vogliamo dedicare la giornata alla giovane Italia, anzi all’Italia 2.0, per ricordare che esiste una generazione non rappresentata e per darle voce, perché racconti il Paese che sogna, per sé e per chi verrà dopo (maggiori informazioni su: http://www.andiamooltre.it/joomla/component/content/article/25-il-progetto/54-laprite-questa-portar).

Per questo il gruppo di Andiamo Oltre Genova, un contratto a progetto che vede coinvolte tutte le persone che hanno a cuore il futuro del Paese e del PD, in collaborazione con LAB8 – Democrazia in rete e il PD regionale ha deciso di dedicare la giornata al mondo del precariato.

Dopo il primo appuntamento del 9 Luglio con Mondo Precario dove abbiamo ascoltato le voci dei precari e non del PD ( i video della serata qui e qui ), perché il primo passo è ascoltare le persone interessate, quelli che vivono sulla propria pelle i problemi, il 20 Settembre vogliamo offrire in piazza le proposte del PD sul lavoro e allora venite, chiedete confrontate le proposte insieme ai responsabili dei temi del lavoro con le offerte del mondo precario, raccoglieremo i suggerimenti di chi vorrà raccontarci il loro punto di vista. Per non lasciare che si decida del vostro lavoro tra poche persone chiuse in una stanza: aprite quella porta, ascoltate di cosa si parla, dite la vostra.

Mondo Precario – la pagina

come promesso ecco disponibile la pagina riguardante mondo precario istruzioni per l’uso, il DVD di mondo precario presentato al campeggio di andiamo OLTRE ad Albinea , contenente interviste, documentario e approfondimenti tecnici è a disposizione di chiunque lo richiedesse per visionare i contenuti invece basta andare alla pagina del blog del LAB corrispondente che potete trovare qui

venerdì 9 luglio ore 18.00 piazza de Marini 1/8

mondo precario - istruzioni per l'uso si è svolto il 9 luglio a Genova

Laboratori in campeggio

LAB8 - catalizzatore di buona politica

Arriva l’estate e la politica istituzionale va in vacanza ma criminalità, mafie, disoccupazione e precarietà esistono 365 giorni l’anno e non prendono ferie. Però è indubbio,fa caldo e allora il LAB8 dopo il lavoro sul 1 marzo e la partecipazione alla fiaccolata antimafia di Sanremo prende paletta e secchiello e va in campeggio. Il campeggio alla pari per andiamo OLTRE una tre giorni di pace amore e politica per portare i contributi che vari gruppi da tutta Italia hanno prodotto negli ultimi tre mesi dal lancio del contratto a progetto trimestrale a Milano. Un contributo collettivo di idee e spunti da consegnare al PD e a tutti quelli che vorranno approfittare per costruire l’Italia del 2011 (quella del 2010 non ha effettivamente brillato) il LAB8 di suo porterà il docufilm di mondo precario, istruzioni per l’Uso di cui trovate alcuni video anticipazioni qui. Immigrazione, legalità e precariato, tre temi apparentemente diversi nel 2010 del LAB8 ma uniti dal filo della difesa dei diritti dei cittadini perché dove la legge manca o è mal posta sarà sempre il soggetto più debole a soffrirne a scapito del forte. Un filo rosso che continuerà a guidare l’attività di catalizzatore di buone pratiche e politiche del LAB8 nei mesi a venire e per cui ringraziamo tutti quelli che fuori e dentro il PD ci hanno aiutato a portare avanti.

nel frattempo ecco il programma di andiamo OLTRE ad Albinea:

Luca Romeo

———————————————————

«Alla pari», il campeggio di Oltre
A noi le uniche tende che non piacciono sono quelle del dittatore Gheddafi, che tanto è amico del premier B.

Tutte le altre, a cominciare da quelle canadesi (civilissime), quelle indiane (resistenti), quelle delle finestre (da scostare, però, perché ci piacciono soprattutto le finestre) sono le benvenute.

La tenda dà l’idea di quel radicamento sul territorio che è anche movimento, però, perché le tende si possono – anzi, è come se fosse un invito, il loro: si
debbono – spostare.

La tenda è un po’ gazebo, perché siamo al Nord, e un po’ viaggio, perché a noi piace così. C’è che al campeggio non si paga se non quello che si può, perché ci piace la politica low cost.

Ci sono le borracce da passare, anche perché l’acqua è in comune (pubblica, s’intende). Ci sono i picchetti da piantare, all’insegna dell’art. 40 della Costituzione. E dormire in un sacco a pelo, come ognun sa, permettere di non
perdere i contatti con la terra. Soprattutto se fa molto caldo, e non serve nemmeno il sacco.

La tenda fa pensare alle vele, quelle bianche dei successi e quelle delle sfide da affrontare nell’alto mare aperto.

Il campeggio fa community, si direbbe, perché l’italiano della politica non prevede più il ricorso a un termine bello e antico, anche facile, se si vuole: la comunità.

Sembrerà di essere su Facebook, a ben guardare, perché l’importante non sarà quello che vi diremo noi, ma quello che vi direte tra di voi.

«La felicità è reale solo se è condivisa», diceva qualcuno. E allora, ragazze e ragazzi «alla pari», vi aspettiamo al campeggio di Oltre, ad Albinea, Reggio Emilia, 23-25 luglio 2010.

Programma

Venerdì 23 luglio

Ore 18
Andiamo Oltre: arrivo e iscrizione.

Ore 18.30
L’apertura di Ivan Scalfarotto

Ore 19.00
«Questo è il paese che non amo»
Antonio Pascale
Mario Rodriguez
Giuseppe Civati

Ore 21.30
A cena e Oltre

Sabato 24 luglio

Ore 10
I giovani e l’Italia 2.0
Samuele Rocca – Italia 2.0: Il 20 settembre è la rivoluzione
Max Casacci – Torino Sistema Solare
Eleonora Voltolina – «La Repubblica degli stagisti»
Marta Latini e Valeria Fabbrini – Laboratorio di giornalismo: Occhi con le ali
Alessandro Campi – Comunicare in Rete
Alessandro Aresu – Nello Spazio della Politica
Luca Romeo e Silvia Pedemonte – Mondo precario, istruzioni per l’uso
Francesca Santolini – Ambientalisti nel 2010
Samuele Agostini – Come il PD può diventare il partito dei giovani elettori

Ore 13
Pausa pranzo e Oltre

Ore 15.30
La Buona Politica
Dino Amenduni, Proforma – La comunicazione del Pd raccontata da chi la fa
Carlo Monguzzi – 10-10-10 e «Dillo ad Ambrogio»: Il laboratorio di Milano 2011
Claudia Cucchiarato – «Vivo altrove»
Davide Imola – Questione di stile. Codice di comportamento della buona politica
Natàlia Garcia Carbajo – Omaggio alla Catalogna
Francesco Magagnino – Noi Pd e Enti TrasparEnti
Guido Porro – Nuovi strumenti e nuove soluzione per la comunicazione politica
Roberto Basso – Questione giovanile: dalle polemiche ai dati di fatto
Diego Castagno – Al massimo ribasso?
Marco Gentili – Una doparia sulla Legge 40
Termometro Politico – La Lettera scarlatta dell’astensionismo
Jacopo Suppo – Know Tav: La storia dell’alta velocità in Valsusa

Ore 18.00
I giovani e il sindacato
Susanna Camusso e Emanuele Toscano

Ore 20.00
Aperitivo e cena

Ore 23.00
DJ-Set

Domenica 25 luglio

Ore 10.00
Dal Pd al Paese
Intervento Debora Serracchiani e Roberto Ferrari

Ore 10.30
Verso Sud
Andrea Civati – Un Po di contraddizioni: il libro verde
Ernesto Maria Ruffini – Costituzione e Federalismo
Francesca Terzoni – Primo Marzo e Oltre
Mario Vicini – Bergamo e le buone pratiche amministrative
Giuseppe Provenzano – Da Pontida a Pomigliano
Rita Castellani – Regioni deboli e Regioni forti: Mezzogiorni?

Ore 13.00
Conclusioni che non lo sono

Ore 13.30
A pranzo, per salutarsi

Nota bene
Il programma è quasi definitivo. La partecipazione è aperta a tutti voi. Vi chiediamo perciò di mandarci un messaggio email anticipandoci gli argomenti che vorreste trattare.

Informazioni pratiche
Come vi dicevamo nelle comunicazioni precedenti, lo spazio del Campeggio è a vostra disposizione per collocarvi la vostra tenda. Ci sono però anche numerose strutture alberghiere a vostra disposizione. Trovate tutte le indicazioni al riguardo sul nostro sito http://www.andiamooltre.it. Indipendentemente della formula che sceglierete, dovreste mandarci una email d’iscrizione, se ancora non lo avete fatto, a andiamooltre@gmail.com con oggetto: «Partecipazione: il vostro nome e cognome».

Le varie strutture alberghiere che ci ospiteranno sono a Reggio Emilia, o nelle prossimità dell’area della Festa. Da Reggio Emilia potrete raggiungere il Campeggio in 20 minuti utilizzando il bus – Linea 1.

Per tutti quelli che rimarranno a dormire presso il campeggio la colazione non è prevista ma ci sono molti bar in paese, a 500 metri dallo spazio tende, dove troverete tutte le comodità di cui avrete bisogno.

Invece per quanto riguarda i pranzi di sabato e domenica e le cene di venerdì e sabato, vi informiamo che si terranno tutte presso la Festa per Albinea. Il costo dei pasti è di 15 euro a persona. Potrete acquistare i buoni pasti presso lo Stand Pd, all’ingresso della Festa.

Ulteriori dettagli e aggiornamenti sul Campeggio li trovate sul sito o mandando una email a andiamooltre@gmail.com.

Vi aspettiamo!
http://www.andiamooltre.it

Mondo precario, la strada continua

Cari amici,

torno a scrivervi qualche giorno dopo l’evento per ringraziarvi a nome di Laboratorio 8: avete partecipato in tanti (nonostante le condizioni climatiche avverse e lo sciopero dei mezzi!) e portato molte idee, aiutandoci a rendere l’iniziativa un successo che probabilmente si cercherà di replicare.

Stiamo lavorando sulla versione finale del video, che comprenderà il materiale che è stato girato il 9 Luglio e un documento riassuntivo, ma in attesa che tutto questo sia pronto volevo segnalare a tutti quelli che ancora non l’hanno visto, il video con le interviste che è stato proiettato Sabato: trovate le due parti ai link che vi scrivo qui sotto:

Il video completo sarà proiettato Sabato 24 Luglio ad Albinea, in Emilia Romagna, in occasione del Campeggio di Andiamo Oltre; per maggiori informazioni su questo evento vedete qui

Infine, all’indirizzo qui sotto, trovate un articolo dedicato all’evento di Sabato dal sito del PD Liguria qui :

Il nostro lavoro è appena cominciato, per cui non perdiamoci di vista. Vogliamo seguire lo sviluppo, in forme se possibile sempre più soddisfacenti, di una seria proposta di riforma del mercato del lavoro da parte del Centrosinistra. Quando siamo partiti qualche mese fa le proposte erano tre/quattro, oggi ne è rimasta una e sicuramente richiede ancora miglioramenti. Tenere vivo il dibattito e far passare la voce e l’opinione di chi lavora in condizioni di precarietà dipende anche da noi, per cui lavoreremo per la diffusione del video e per l’organizzazione di altri eventi o per il supporto di eventi organizzati da altri.

Aspettiamo ogni vostra idea, stimolo e proposta.

A presto,

Matteo Corsi

mondo precario, istruzioni per l’uso video + impressioni

scrivo questo post a poche ore dall’evento di mondo precario, istruzioni per l’uso. Nei prossimi giorni prepareremo con il LAB una relazione più dettagliata dei lavori svolti e pubblicheremo i link al video dell’evento che ha visto molte storie e molte esperienze in cui

mondo precario istruzioni per l'uso con Pippo Civati, Lorenzo Basso e Michela Tassistro

si mettono insieme tante cose e tanti ambiti, legali e non legali ma che ha il filo conduttore in una società che sta distruggendo il suo tessuto sociale profondo con l’economia del precariato. Molte le proposte e i progetti in corso da parte del PD e di altre forze del centrosistra a livello regionale e europeo. Uno degli obiettivi potrebbero essere quello di proseguire con questa verifica tra le proposte e i soggetti interessati dalle proposte stesse. Ieri abbiamo iniziato a farlo e mettiamo a disposizione questo format a chi lo vorrà replicare in altre sedi e con altri temi. Per adesso vi lasciamo ai due video diretti e montati da Pietro Barabino e proiettati all’interno dell’evento di Venerdì.