Archivi tag: Berlusconi

D come dimissioni – le foto in piazza

Venerdì pomeriggio dalle 17.00 alle 19 in Via XX Settembre all’altezza del Ponte Monumentale ci metteremo  a disposizione di tutti coloro che vogliono aderire con una loro foto alla campagna delle 3D (Dignità Diritto Donne) lanciata in rete e ripresa anche da repubblica.it genova in vista della manifestazione del 13 febbraio dalle 15 a piazza Caricamento
Ad oggi ( qui la galleria completa) sono state più di 100 le foto arrivate da singoli cittadini, rappresentano le diverse professioni e diversi fasce di età andando dalla giovane addetta stampa al pensionato tutti desiderosi di mostrare facce serenamente normali per chiedere una cosa semplice dire basta alla B di Berlusconi per rispettare finalmente la Dignità del paese, le Donne e il Diritto, in una parola DIMISSIONI!

ci vediamo in via XX!

Luca Romeo

Diciamo Basta alla B di Berlusconi è tempo di Dignità per l'Italia e rispetto per le Donne e il Diritto diciamo il 13 febbraio in tutte le piazze d'Italia

mandanti

le teorie del complotto si moltiplicano, che i becchi di Chiara abbiano scoperto l'ignoto?

no alla violenza senza se e senza ma

in queste ore TV, rete e FB ribollono della notizia dell’attacco a Berlusconi al comizio del PdL a Milano. E’ un fatto gravissimo, il presidente del Consiglio italiano legittimamente eletto da milioni di Italiani in democratiche elezioni è stato colplito al volto in un attacco che poteva, potenzialmente, essere ancora più grave. La violenza è il veleno della democrazia e l’Italia ha già vissuto una lunga guerra civile negli anni di piombo dove erano le pistole a parlare più forte delle parole. Si leggono su FB commenti che echeggiano le parole, folli, di Di Pietro e si iscrivono al partito del “se l’è cercata” è un pericolo ancora più grave. E’ l’anticamera di altre violenze, soprattutto in questo momento con una crisi economica violenta e un Berlusconi pronto a distorcere la democrazia con le sue leggi.

Difendiamo la democrazia, condanniamo la violenza, soprattutto la violenza contro il nostro avversario politico.

Luca Romeo

palle di natale

merry christmas and happy new fear

un si al no B Day (in salsa genovese)

il 5 dicembre a Roma e in tutta Italia ci sarà il NO B Day, manifestazione nata sulla rete da un gruppo spontaneo e non organizzato, come tutti all’interno del LAB ci siamo chiesti cosa fare, personalmente credo che si, l’alternativa si costruisce giorno per giorno ma non è che faccia male andare in piazza contro Berlusconia e tutte le sue diramazioni. A questo proposito pubblichiamo adesione della labottina Michela Tassistro che spiega bene credo il sentimento comune di molti labottini.

Ci vediamo Sabato!

Luca Romeo

PS

potete trovare la nota di Michela anche su FB qui

Sabato a Genova, dalle ore 16 alle ore 19 in Largo Eros Lanfranco  Davanti alla Prefettura ci sarà un presidio di Genova spontaneo a cui interverranno Don Paolo Farinella: “Cittadini sovrani, né di più né di meno” Marco Preve: “Berlusconi e un giornalismo escort” Nando Dalla Chiesa: “il bello della decenza” personalmente ho dato mia adesione e i motivi sono tanti e purtroppo ben più di dieci…Credo nelle manifestazioni pacifiche di piazza: sono espressione diretta e spontanea “delle persone” anche e soprattutto degli “sconosciuti”.
Non è un caso, infatti, che io abbia aderito già alle due precedenti manifestazioni simili: la prima
delle quali, voglio ricordarlo, quella lanciata con il nome “MILLE PIAZZE” su internet da Pippo Civati, consigliere regionale lombardo del Pd, e raccolta con entusiasmo dall’associazione Laboratorio8.
Era il 18 novembre alle ore 18: abbiamo scelto questa data perchè era troppo bruciante e calda la delusione provata per una decisione del parlamento: vendere all’asta i beni confiscati dalla mafia se non ricollocati entro 3 mesi dalla confisca… con conseguente riappropriamento da pare degli stessi mafiosi.

Quella era stata la goccia, quella che ci aveva spinto in piazza… ma la misura è colmata dallo stillicidio di atti quotidiani
posti in essere per delegittimare la ns carta costituzionale!
Per non parlare del ddl “TAGLIA PROCESSI” destinato a causare danni irreparabili alla ns percezione del
SENSO DI GIUSTIZIA che motiva ogni giorno sempre più persone ad aderire all’appello di Roberto Saviano.
La forza dell’esempio: ecco cosa ci spinge a seguire Saviano, percepito ogni giorno di più come baluardo a difesa della legalità, ecco cosa spinge le persone ad andare in piazza.

Michela Tassistro